Jan in ‘t Veld. People like this can change the world / Persone che possono chiamare il mondo

Friday, 21st September 2012

Everyday the Barefoot College serves you a nice surprise. Today we meet Jan in ‘t Veld, a Dutch man just arrived in Tilonia. While we have breakfast together, chai and chapata as usual, he tells us his story.

Ten years ago Jan and his son Frederik invented, developed and started manufacturing adjustable spectacles called “Focusspec” that can be adjusted to everyone’s needs. Now they have a foundation, the Focus on Vision, that so far distributed hundreds of thousands variable spectacles in developing countries all over the world.

Jan has been invited at the Barefoot by Bunker Roy, and in these days he will be checking all the Barefoot workers’ eyes and giving spectacles to the people who need them.

We go to the solar section with him where he controls our solar woman engineers’ eyes. At the end of the day Jan has checked around hundred eyes. Now one out of three grandmothers have a new pair of adjustable spectacles for better reading and be able to do their minute work on the small components of the solar lantern’s circuits.

We return home happy. Today we met another person using common sense to change the world.

JAN IN ‘T VELD / PERSONE CHE POSSONO CAMBIARE IL MONDO

Venerdì 21 Settembre 2012

Ogni giorno il Barefoot college riserva una bella sorpresa. Oggi incontriamo Jan in ‘t Veld, un olandese appena arrivato a Tiloniya. Mentre facciamo colazione insieme, chai and chapata come ogni mattina, ci racconta la sua storia.

Dieci anni fa Jan e suo figlio Frederik hanno inventato, sviluppato e cominciato a produrre occhiali regolabili chiamati  “Focusspec” che possono essere adattati alle esigenze di ognuno. Ora hanno una fondazione, la Focus on Vision, che ad oggi ha distribuito centinai di migliaia di occhiali nei paesi in via di sviluppo di tutto il mondo.

Jan è stato invitato al Barefoot da Bunker Roy e in questi giorni controllerà gli occhi dei lavoratori del Barefoot e darà occchiali a chi ne ha bisogno.

Andiamo alla Solar section con lui dove Jan controlla gli occhi delle nostre ingegneri del solare. Alla fine della giornata Jan ha controllato centinaia di occhi. Ora una nonna su tre ha un nuovo paio di occhiali regolabili per leggere e poter lavorare sui minuscoli componenti diei circuiti delle lampade solari.

Torniamo a casa contenti. Oggi abbiamo incontrato un uomo che con il buon senso cerca di cambiare il mondo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...