Santiago, Chile

Venezia-Parigi-Atlanta-Santiago… 20 ore di volo e finalmente sbarchiamo in Cile dopo aver sorvolato un’immensa distesa di nubi che si estendeva ininterrotta dall’Europa al Canada e dal Golfo del Messico fino quasi a destinazione.

A Santiago c’è il sole e 36 gradi, abbiamo una giornata per riprenderci dal viaggio e visitare la città. Una camminata per il Mercado Central, una visita al centro con i suoi palazzi governativi e poi dritti al quartiere di Bellavista dove, dopo aver visitato la casa di Pablo Neruda, incontriamo il terzo membro della nostra troupe: Leandro Leal, il fonico cileno che ci accompagnerà in questa avventura.

Domani partiremo per Arica, nel nord del paese, da dove ci sposteremo in Perù per raggiungere Candarave e da lì i villaggi vicini dove le nonne peruviane che avevamo incontrato il nostro primo giorno in India (vedi il post del 17 settembre 2012)  installeranno i pannelli solari.

La città di Candarave si trova a 3.415 metri di altitudine in una delle regioni più aride al mondo confinante con il famoso deserto di Atacama. Sfortuna vuole però che sia arrivata la stagione conosciuta come “inverno altiplanico” e che da domani siano previste due settimane di pioggia… non ci rimane altro che confidare nel potere del cinema e attrezzarci di impermeabili e buona volontà!

Immagine

Venice-Paris-Atlanta-Santiago … 20 hours flight and we’ve finally landed in Chile after flying over a vast expanse of clouds that stretched unbroken from Europe to Canada and from the Gulf of Mexico to almost our destination.

In Santiago it’s sunny and the temperature is about 36 degrees, we have a day to recover from the trip and to visit the city. A walk to the Mercado Central, a visit to the center with its government buildings and then straight to the Bellavista neighborhood where, after visiting the house of Pablo Neruda, we meet the third member of our crew: Leandro Leal, the Chilean engineer who will accompany us in this adventure.

Tomorrow we’re leaving for Arica, in the north of the country, from there we will move to Peru to reach Candarave and from there to the nearby villages where the Peruvian women, who we had already met on our first day in India (see the post of Sept. 17, 2012), will install the solar panels.

The city of Candarave is 3,415 meters above sea level in one of the driest regions in the world bordering the famous Atacama Desert. Unfortunately the season known as ” Altiplanico winter” has already come and there will be two weeks of rain from tomorrow… there is nothing left to trust in the power of cinema, to equip raincoats and and have good will!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...